fbpx
Demolito il serbatoio pensile di Schiavonea. Guarda il video sorical notizie standard 900x600
Notizie

Demolito il serbatoio pensile di Schiavonea. Guarda il video

E’ stato completamente demolito il serbatoio pensile nel centro di Schiavonea di Corigliano. Alto 21 metri, costruito dalla Cassa per il Mezzogiorno negli anni 70, era inserito nell’elenco delle infrastrutture che la ex Casmez ha trasferito dalla Regione. Negli anni settanta raccoglieva l’acqua potabile dell’acquedotto Eiano per distribuirla nelle abitazioni della frazione marinara Schiavonea di Corigliano. Già nel 1983 non era più in funzione perché sostituito ad un nuovo serbatoio nella zona industriale e da un nuovo serbatoio a Corigliano Scalo. Con il naturale deterioramento era diventato pericoloso, anche per la presenza di scuole dell’infanzia nelle immediate adiacenze. Sorical, su richiesta della Regione, ha avviato le procedure burocratiche per la demolizione completa dell’opera avvenuta nei giorni scorsi.

Rose, domani entra in funzione nuova rete acquedotto Sila Greca 74 900x600
Notizie

Rose, domani entra in funzione nuova rete acquedotto Sila Greca

Domani mattina Sorical metterà in esercizio la nuova condotta dell’acquedotto Sila Greca al servizio del Comune di Rose. Nei giorni scorsi, in alcune frazioni di Luzzi, sono stati ultimati i lavori di posa della tubazione in ghisa per 1,6 km e domani verrà collegata la nuova rete e dismessa la vecchia, obsoleta e interessata negli ultimi anni da continue rotture e disfunzioni idrauliche. I lavori inizieranno domani mattina alle ore 8:30 e contestualmente sarà interrotto il servizio idropotabile verso il serbatoio del Comune di Rose.

Abatemarco in calo di portata stagionale sorical notizie standard 900x600
Notizie

Abatemarco in calo di portata stagionale

La crisi idrica che sta interessando l’area urbana di Cosenza è dovuta al fisiologico calo stagionale delle portate dell’acquedotto Abatemarco. Gli acquiferi che alimentano questo acquedotto sono molto profondi e proprio per tale motivo hanno un ciclo annuale che vede il minimo nei mesi di novembre/dicembre. E’ quindi proprio in queste settimane che si registra il minimo stagionale della portata disponibile. Le piogge, che nelle ultime settimane hanno interessato la fascia jonica della Calabria, non hanno apportato alcun beneficio immediato alle sorgenti che per come detto hanno dei tempi di risposta molto più lenti.
Sorical, come fa da tempo, alla riduzione delle portate, contestualmente ripartisce la risorsa disponibile proporzionalmente ai 25 Comuni serviti. Da oltre un anno, tra Sorical e Comune di Cosenza, è stato istituito un tavolo tecnico al fine di sperimentare una nuova modalità di erogazione attraverso accumuli notturni presso il serbatoio regionale di Cozzo Muoio e il rilascio il mattino successivo. Da 11 mesi tale sperimentazione ha prodotto notevoli benefici per i cittadini. Un miglioramento ulteriore, nei prossimi mesi, può arrivare con il completamento dei lavori di ingegnerizzazione e nuova modellazione della rete idrica di Cosenza finanziata della Regione Calabria.
Quindi l’impegno di Sorical, del Comune e della Regione, per migliorare il servizio è alto e non può essere strumentalizzato a fini politici.

Tuccio, lavori in corso, forse domani la ripresa dell’erogazione sorical notizie standard 900x600
Notizie

Tuccio, lavori in corso, forse domani la ripresa dell’erogazione

Si stanno presentando complesse le operazioni di riavvio dell’acquedotto Tuccio, le cui condotte sono state divelte in più zone dal torrente in piena che, domenica, ha rotto gli argini e il muro di protezione in più punti dell’asta fluviale.
Per ridurre al minimo i disagi per i cittadini, i tecnici della Sorical dove è stato possibile, hanno riavviato i campi pozzi, di solito attivati in estate, attivato un bypass. Le portate, comunque, non sono sufficienti a soddisfare la domanda atteso che l’acquedotto Tuccio ha una portata di 250 litri al secondo, tra le più importanti della Calabria, ed alimenta con acqua sorgiva la parte Sud della città Reggio e i Comuni Melito, San Lorenzo, Motta San Giovanni, Roghudi e Montebello Jonico.
Da lunedi mattina Sorical ha attivato più cantieri in località San Fantino, Chorio, Musupuniti del comune di Melito. Nelle prossime le condotte saranno allacciate e l’acqua sarà rimessa in rete e solo a lavori ultimati sarà possibile verificare la tenuta di tutto l’acquedotto.

Prosegue piano erogazione dell’acqua del Menta 73 900x600
Notizie

Prosegue piano erogazione dell’acqua del Menta

Nota Sorical/Comune di Reggio
REGGIO CALABRIA – Continua secondo il programma definito tra Regione, Sorical e Comune di Reggio, l’immissione in rete dell’acqua della diga del Menta. Come illustrato nei giorni scorsi, la fornitura idrica, che ad oggi è già di circa 200 litri /secondo, arriverà gradualmente a regime a 500 litri/secondo e, in funzione di ciò, raggiungerà progressivamente i collegamenti con i vari serbatoi della città di Reggio Calabria. Ciò anche al fine di monitorare il processo e la verifica puntuale della sostenibilità e sicurezza della rete di adduzione e distribuzione.
Sono stati già collegati i serbatoi di S. Caterina, Condera, Lazzaretto e sono di imminente attivazione, la zona di Saracinello, area compresa tra il raccordo con la 106, l’aeroporto e il rione Ravagnese; il serbatoio Modena e San Sperato.
Con questi collegamenti si raggiungeranno 76.000 abitanti.
Le imprese del Comune e della Sorical stanno lavorando da settimane per attivare la nuova condotta che collega il Menta con il serbatoio Trabocchetto cui seguirà lo spegnimento del dissalatore e di diversi pozzi, con il raggiungimento di 91 mila abitanti, circa il 50% della popolazione.
L’entrata a regime del sistema Menta, cambierà radicalmente il sistema di adduzione della città di Reggio Calabria, zone a Sud e a Nord della città avranno maggiore disponibilità idrica. Con la nuova redistribuzione, infatti, la sorgiva del Tuccio, acqua di ottima qualità, alimenterà esclusivamente i serbatoi della zona sud, quindi aumenterà considerevolmente la quantità disponibile. Stesso sistema verrà adottato nella zona a nord della città.
Al fine di dare una corretta e aggiornata informazione, sul sito www.digamenta.it è possibile consultare le zone interessate dall’approvvigionamento della diga del Menta.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archivie o dal dacquando il browser, sotto forma di biscotti. Controlla qui i servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi