fbpx
Notizie

Incarnato: “Codacons ha suggeritori disinformati”

E’ sbalorditiva l’approssimazione del Codacons calabrese nell’affrontare la questione del servizio idrico. Un’associazione dei consumatori autorevole, che io rispetto, dovrebbe, quantomeno, prima conoscere le questioni, approfondirle nella sua interezza poi avviare campagne informative in favore dei calabresi. Invece il Codacons calabrese, sistematicamente, raccatta appunti da qualche parte, forse dai soliti denigratori rabbiosi, e divulga note dense di cumuli di falsità.
Sinceramente l’ultima nota ha il sapore di un attacco politico alla mia persona che non giustificano una missione sociale qual è quella, appunto, quella di un’associazione che ha come missione la tutela dei consumatori e non lo scontro politico.
Se avesse interpellato Sorical, l’avvocato Di Lieto avrebbe trovato, piena e totale disponibilità per acquisire ogni utile informazione sulla situazione del servizio idrico calabrese; avremmo offerto la massima collaborazione mettendo a disposizione ogni utile documentazione per le battaglie che ritiene utili per i calabresi. Se vuole farlo ancora, siamo disponibili così come lo siamo con gli esponenti politici, ma è inaccettabile la denigrazione sistematica, con ricostruzioni errate e fuorvianti.
Per esempio, riguardo alla mia attività di assessore regionale ai Lavori Pubblici tra il 2005 e il 2010, invito l’avvocato Di Lieto a farsi dare sui suoi “suggeritori interessati” i verbali sui controlli del comitato di vigilanza, così potrà accertare la verità dei fatti. Sempre da Assessore ho finanziato ai Comuni e non a Sorical l’Apq idrico per un valore di 1.080 milioni di euro.
Il responsabile del Codacons dovrebbe sapere che il completamento della Diga del Menta è stato possibile perché il 2006 sono stati attivati 110 milioni per le opere a valle dell’opera. Di Lieto dovrebbe sapere che anche la diga dell’Esaro era finanziata e il governo di Centrodestra ha fatto perdere il finanziamento.
Di Lieto stia sereno, sulla mia condotta politica, sempre trasparente e nell’interesse dei cittadini, ne vado fiero e non accetto giudizi sommari improntati sul falso e buttando fango su chi si batte da sempre per la legalità, la buona amministrazione, e per portare utilità ai cittadini.
Fare confusione, infangare è facile. La Sorical oggi ha ripreso un lavoro difficile: garantire l’erogazione dell’acqua alla quasi totalità dei comuni calabresi, nonostante la società sia dal 2012 in liquidazione in continuità, proprio a causa della crisi finanziaria per il mancato pagamento delle forniture degli enti locali.
In merito all’allarme che ho lanciato, il responsabile di Codacons non comprende che il default del sistema significherebbe un grave danno per i cittadini che si troverebbero senza acqua e con le casse dei propri Comuni gravati da debiti tali da mettere a rischio i servizi. Francamente mi sarei aspettato una condivisione o quanto meno un’analisi di merito e non la soluta filastrocca sulle tariffe illegittime già ampiamente smentite dai fatti. Aspetterò con ansia la visita del dottor Di Lieto, così come sto aspettando la visita di altri rappresentanti, questa volta istituzionali, per confrontarmi con numeri e atti e non con chiacchiere da barbar. Luigi sport.
Luigi Incarnato
Commissario Liquidatore della Sorical

Notizie

Lavori completati, riavviato l’acquedotto Menta

Le squadre tecniche ed operative della Sorical hanno completato i lavori di manutenzione straordinaria sulla condotta Dn1000 che collega l’uscita dell’Ipot Menta con le diramazioni per i serbatoi Condera, Trabocchetto, Lazzaretto, San Sperato, Modena e Santa Caterina.
Dal momento in cui è stato interrotto il servizio per consentire le lavorazioni in sicurezza, eccetto per Condera, l’alimentazione dei serbatoi è tornata allo stesso status prima dell’avvio dell’erogazione dell’acqua della Diga del Menta. Da questa sera è ripartita l’erogazione e i tecnici della Sorical, in accordo con l’ufficio acquedotti del Comune, con opportune manovre, stanno dando priorità di erogazione per il serbatoio Condera, dove fino ad oggi si sono registrati i maggiori disagi. Già nella giornata di domani, 24 gennaio, l’erogazione dovrebbe stabilizzarsi e tornare alla normalità in serata.
Sorical si scusa con i cittadini di Reggio per i disagi, ma i lavori effettuati, non più differibili, consentiranno di aumentare l’erogazione dall’Ipot Menta.
Sorical, inoltre, informa che cittadini di Reggio, che sono in via di ultimazione i lavori di collegamento della nuova condotta verso il serbatoio Trabocchetto e nei prossimi giorni anche il centro storico della città sarà alimentato con l’acqua della Diga del Menta.

Avvisi all'utenza

Lavori completati, riavviato l’acquedotto Menta

Le squadre tecniche ed operative della Sorical hanno completato i lavori di manutenzione straordinaria sulla condotta Dn1000 che collega l’uscita dell’Ipot Menta con le diramazioni per i serbatoi Condera, Trabocchetto, Lazzaretto, San Sperato, Modena e Santa Caterina.
Dal momento in cui è stato interrotto il servizio per consentire le lavorazioni in sicurezza, eccetto per Condera, l’alimentazione dei serbatoi è tornata allo stesso status prima dell’avvio dell’erogazione dell’acqua della Diga del Menta. Da questa sera è ripartita l’erogazione e i tecnici della Sorical, in accordo con l’ufficio acquedotti del Comune, con opportune manovre, stanno dando priorità di erogazione per il serbatoio Condera, dove fino ad oggi si sono registrati i maggiori disagi. Già nella giornata di domani, 24 gennaio, l’erogazione dovrebbe stabilizzarsi e tornare alla normalità in serata.
Sorical si scusa con i cittadini di Reggio per i disagi, ma i lavori effettuati, non più differibili, consentiranno di aumentare l’erogazione dall’Ipot Menta.
Sorical, inoltre, informa che cittadini di Reggio, che sono in via di ultimazione i lavori di collegamento della nuova condotta verso il serbatoio Trabocchetto e nei prossimi giorni anche il centro storico della città sarà alimentato con l’acqua della Diga del Menta.

Vibo, riunione tra Sorical e Comune 20 900x600
Notizie

Vibo, riunione tra Sorical e Comune

Comune di Vibo e Sorical lavorano per dare ai cittadini il migliore servizio nelle condizioni in cui si trovano le infrastrutture idriche di grande adduzione e di distribuzione. Nel corso della riunione è stato dato atto della rottura imprevista nella rete di adduzione SORICAL avvenuta durante la notte con comunicazione effettuata appena possibile nella mattina successiva.
La riunione è servita per analizzare i disagi che si sono verificati a seguito delle due rotture dell’acquedotto peraltro prontamente riparate dalle squadre operative che hanno lavorato ininterrottamente per 37 ore. L’amministrazione comunale ha chiesto a Sorical un migliore monitoraggio della rete e, per l’ipotesi di ulteriori rotture della rete, una maggiore attenzione nelle comunicazioni tra uffici, ciò al fine di consentire una informazione tempestiva e corretta ai cittadini e di ridurre al minimo i disagi. E’ stata altresì richiesto di predisporre un piano di emergenze, coinvolgendo anche la Protezione Civile Regionale. Piano di emergenza al quale fare riferimento in caso di interventi di manutenzione sulla rete anche al fine di informare in modo puntuale i cittadini e ridurre al minimo i disagi.
Nei prossimi giorni Sorical sottoporrà al Comune un piano da attivare in caso di emergenze, mentre il 28 gennaio alla Regione si terrà una riunione per fare il punto sul progetto di ingegnerizzazione delle rete idrica comunale gestito direttamente dall’ente regionale.

Notizie

Diga Menta, intesa Parco Nazionale dell’Aspromonte e Sorical per valorizzazione area

Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte e Sorical hanno sottoscritto questa mattina un accordo di collaborazione per avviare lo studio di fattibilità di un intervento di fruizione sostenibile dell’area della diga del Menta.
L’accordo, che segue il protocollo firmato tra la Regione e l’Ente Parco nelle scorse settimane, definito dal Vice Presidente del Parco Domenico Creazzo e dai Commissari Liquidatori della Sorical Baldassare Quartararo e Luigi Incarnato, è finalizzato ad avviare la progettualità tecnica ed economica per una gestione integrata delle strutture esistenti e delle nuove strutture che Parco, Regione e Sorical intendono realizzare.
Nell’accordo è previsto che ogni nuova attività ipotizzata assicuri il soddisfacimento dei bisogni della collettività e di sviluppo socio-economico compatibilmente e in conformità alle norme ambientali, urbanistiche e di tutela dei beni culturali e paesaggistici, nonché a quelle in materia di tutela della salute e della sicurezza.
“L’area della Diga del Menta – dichiarano i commissari della Sorical – può rappresentare un volano di sviluppo turistico per Roccaforte del Greco e tutto l’Aspromonte. Con questo importante accordo andremo a pianificare le attività che potranno essere svolte garantendo la massima sicurezza, rispettando la tutela dell’ambiente e le attività connesse alla Diga.”
“ Non sfuggono agli Enti interessati le grandi potenzialità di sviluppo in ambito turistico dell’area della Diga – dichiara il Vice Presidente dell’Ente Parco Domenico Creazzo- e con questo accordo, che segue l’importante protocollo siglato con la Regione, si pongono le basi per orientare lo sviluppo alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente. Il turismo montano e sostenibile è un settore di grande interesse con un trend di crescita costante e investiamo in questo progetto con entusiasmo e con determinazione, per le ampie opportunità di concreto sviluppo per l’Aspromonte e, non di meno, per la Città Metropolitana di Reggio Calabria e per tutta la Regione”

Notizie

Sorical: “Il deputato D’Ippolito disinformato sulle norme del servizio idrico integrato”

Il deputato del M5S, Giuseppe D’Ippolito, dimostra, ancora una volta, di essere disinformato sulle norme nazionali e regionali che regolano il servizio idrico integrato calabrese. Lo si evince chiaramente dalla nota diramata questa mattina in merito alle audizioni che la Commissione Ambiente della Camera sta facendo in relazione all’ipotesi di riforma legislativa del settore.
I commissari della Sorical Luigi, Incarnato e Baldassare Quartararo, non hanno declinato l’invito ricevuto dalla Commissione, ma hanno chiesto di concordare una nuova data.
Comunque, deve essere chiaro al deputato D’Ippolito, Sorical non gestisce il servizio idrico integrato, ma solo gli acquedotti che la ex Casmez ha trasferito alla Regione, così come è avvenuto in Campania, Basilicata, Sardegna e Sicilia.
La competenza e il servizio di grande adduzione che svolge Sorical si ferma ai serbatoi di consegna, in testa alle reti comunali. Dai serbatoi fino alle utenze, in Calabria la competenza è dei Comuni o di soggetti terzi a cui i Comuni hanno affidato la gestione.
Ancora è più palese la disinformazione del Deputato D’Ippolito sulla depurazione, infatti dovrebbe sapere che il Governo nazionale nel 1999 ha disposto il commissariamento della gestione durato fino al 2008. Oggi sono i Comuni a gestire la depurazione, mentre gli interventi strutturali sono in capo Commissario di Governo.
Il deputato D’Ippolito dovrebbe sapere che legge regionale 10/97, attuativa della legge 36/94 (Legge Galli), non affida a Sorical la gestione delle depurazione. Quindi non è Sorical a dover rispondere in merito alla sua domanda sul “perché non gestisce la depurazione”, ma è stata una precisa volontà espressa, oltre 20 anni fa, dal legislatore regionale.
Infine sulle tariffe applicate, il deputato D’Ippolito continua ad alimentare una fakenews che non trova riscontro in nessun atto. Resta inteso che Sorical non teme alcun confronto di merito e rinnova, per la terza volta, l’invito esteso a tutti i parlamentari calabresi, a visionare presso gli uffici di Catanzaro tutta la documentazione disponibile, peraltro già acquisita dall’Arera, unico organo deputato alla vigilanza sulle tariffe applicate per il servizio idrico integrato.

Riparata condotta Acquedotto Simeri Passante 76 900x600
Avvisi all'utenza

Riparata condotta Acquedotto Simeri Passante

Tecnici e imprese della Sorical hanno riparato, oggi pomeriggio, la condotta dell’acquedotto Simeri Passante che dall’Ipot Santa Domenica alimenta il serbatoio Fondachello di Catanzaro. In meno di quattro ore è stato ripristinato il servizio

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archivie o dal dacquando il browser, sotto forma di biscotti. Controlla qui i servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi