fbpx
Istituzione elenco avvocati img 3399
Home

Istituzione elenco avvocati

In ossequio a quanto previsto con il Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50 [Codice dei Contratti], con particolare riferimento al combinato disposto tra gli articoli 4 e 17 del Codice dei Contratti, la Società Risorse Idriche Calabresi SpA in liquidazione ha deciso di istituire uno specifico elenco di professionisti avvocati appartenenti al libero foro, a cui eventualmente affidare la consulenza, il patrocinio legale, la rappresentanza, assistenza, domiciliazione e attività stragiudiziale connessa, per conto e nell’interesse della Società, innanzi alle Autorità Giurisdizionali, Amministrative ed Arbitrali, nelle materie di: Diritto del Lavoro; Diritto Civile e Fallimentare; Diritto Amministrativo; Diritto Penale, Diritto Tributario e Corporate Governance e Diritto Societario. La richiesta di iscrizione all’Albo dovrà essere proposta ai Legali Rappresentanti della Sorical Spa esclusivamente sulla piattaforma telematica presente sul sito internet www.soricalspa.com nella sezione e-procurement; oppure a questo link diretto https://app.albofornitori.it/alboeproc/a
Riavviato l’acquedotto Alaco 7758b136 7beb 4d9c 9702 2d4174f95237
Home In Primo Piano Notizie

Riavviato l’acquedotto Alaco

La struttura tecnica dell’Ufficio di Zona di Vibo della Sorical ha completato l’intervento di riparazione della condotta dell’acquedotto Alaco. Le manovre di riavvio sono iniziate alle 15:15, e dalle ore 18:15 la risorsa idrica sta alimentando di serbatoi di Vibo e degli altri comuni alimentati dallo schema.
Home In Primo Piano Notizie Senza categoria

Nuova rottura Abatemarco, riparazione in corso

(30/06/22) Poco dopo la mezzanotte si è verificata una rottura dell’acquedotto Abatemarco nel comune di Lattarico, località Cozzo Carbonaro. Le squadre della Sorical sono prontamente intervenute per fermare l’erogazione ed evitare la dispersione del prezioso liquido e attivare subito le squadre tecniche per la riparazione. Salvo imprevisti, i nostri tecnici prevedono la fine dei lavori nella tarda mattinata con l’immediato ripristino dell’erogazione verso i serbatoi. L’acquedotto era stato riavviato nella tarda serata di ieri dopo un fermo per effettuare alcune alcune riparazioni. Le utenze servite sulla stessa linea dall’acquedotto Capodacqua non stanno subendo disservizi. Per il serbatoio Merone di Cosenza è stato prevista la chiusura alle ore 10 per poter assicurare l’erogazione dal serbatoio regionale di Cozzo Muoio all’ospedale di Cosenza e ad altre strutture sanitarie. Foto di repertorio
Sorical accoglie studenti Unical all’impianto Medma bb25b1e6 8385 4c76 ad95 f60344238c48 1
Home In Primo Piano Notizie

Sorical accoglie studenti Unical all’impianto Medma

Un gruppo di studenti dell’Università della Calabria – nell’ambito del Corso di Idrogeologia del Dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienza della Terra (DIBEST) – ha fatto visita ieri mattina al Campo Pozzi in località Medma, facente parte delle opere acquedottistiche gestite dalla Sorical. Ad accogliere gli studenti ed il Docente Giovanni Vespasiano, sono stati gli ingegneri della Sorical Massimo Macri (Responsabile Compartimento Centro), Paolo Mainieri (Responsabile Compartimento Nord) e Giuseppe Viggiani (Direzione Operativa), unitamente al responsabile dell’Ufficio di Zona Domenico Isola e del capo impianto del potabilizzatore Giuseppe Raguseo. Il Campo pozzi Medma è stato potenziato di recente dalla Sorical perché in questa area è significativa la presenza di manganese e ferro nel sottosuolo. Sorical, in piena emergenza, ha provveduto a costruire una nuova sezione di filtrazione in due step, che ora consente di avere acqua potabile nelle giuste quantità per soddisfare una vasta area che va da Nicotera Marina, Ioppolo, Ricadi fino alla frazione Vulcano di Tropea. Agli studenti sono state illustrate le attività di monitoraggio e manutenzione straordinaria dei pozzi che Sorical ha effettuato, negli ultimi anni, in diversi siti della Calabria, riportandoli, in svariati casi, ai valori di emungimento iniziali. Sono state descritte anche le innovazioni tecniche e amministrative introdotte da Sorical, che consentono da tempo l’acquisto delle centinaia di elettropompe necessarie per i pozzi secondo criteri di economia ed efficienza. Il conseguente risparmio energetico – consistente e stabile nel tempo – costituisce un elemento particolarmente significativo alla luce dei recenti incrementi del costo dell’energia. “Formare tecnici specializzati provenienti dalle nostre scuole e università fa parte della missione della nuova Sorical che la Regione Calabria sta costruendo”, commenta il Commissario della società Cataldo Calabretta. “Sorical in futuro guarderà sempre con maggiore interesse ai centri di formazione della Calabria. Abbiamo bisogno di ingegneri, geometri, periti tecnici e informatici, biologi e chimici. Personale che va prima formato attraverso percorsi di alta specializzazione e poi inseriti nei cicli produttivi. Con il presidente della Regione Roberto Occhiuto stiamo lavorando affinché la Calabria abbia al più presto il migliore servizio idrico integrato. C’è tanto la lavorare ma, dopo anni di inerzia, finalmente si stanno gettando le basi per voltare pagina”.
Crotone, riavviato il servizio idrico sorical
Home In Primo Piano Notizie

Crotone, riavviato il servizio idrico

È stato ultimato l’intervento di riparazione della condotta di competenza del Corap a Crotone. Dalle ore 22 l’acqua arriva presso l’impianto di potabilizzazione Neto ed è iniziato il processo di potabilizzazione della maggiore risorsa idrica. Dalle ore 23 Sorical procederà ad inviare maggiore acqua potabile ai serbatoi Vescovatello Alto e Basso. Secondo le previsioni entro domani mattina il servizio dovrebbe stabilizzarsi.
Chiusura A2, monitoraggio esclude rotture su acquedotti Sorical b22a60fb a6ea 4576 8fd8 1ddd27a1c8bc
Home In Primo Piano Notizie Senza categoria

Chiusura A2, monitoraggio esclude rotture su acquedotti Sorical

Chiusura A2, Sorical ha completato monitoraggio ed esclude perdite sugli acquedotti regione “Sorical ha attivato una campagna di monitoraggio sulla rete di adduzione che attraversa il territorio di Nocera Terinese e, nel corso della riunione in prefettura a Catanzaro, ha escluso la presenza di rotture alle proprie infrastrutture.” Lo riferisce la società che gestisce gli acquedotti regionali in un comunicato stampa. “La Sorical, non appena è giunta la segnalazione da parte delle autorità della frana che ha causato la chiusura dell’autostrada – è scritto nella nota – ha attivato immediatamente attraverso l’ufficio di Zona di Lamezia una campagna di monitoraggio delle portate in ingresso e in uscita oggetto di fornitura al comune di Nocera Terinese, eseguendo anche misurazioni sulle portate in transito su singoli tratti per rilevare dispersioni. Nella giornata odierna, coordinate dal responsabile dell’ufficio di Lamezia della Sorical, geom Giovanni Belmonte, Sorical ha ulteriormente intensificato la propria azione di misure e controlli mettendo in campo più squadre contemporaneamente, con l’utilizzo di strumentazione molto sofisticata finalizzata anche all’ individuazione di potenziali perdite.  “Sia la campagna di ricerca di ieri che quella maggiormente approfondita di oggi – afferma l’ing Massimo Macrì, responsabile del compartimento centro della Sorical – non ha evidenziato alcuna perdita, e i riscontri oggettivi sulle portate in transito in entrata e in uscita, chiudono perfettamente il bilancio idrico senza far rilevare potenziali perdite.”  Nel corso della riunione in Prefettura a Catanzaro, Sorical – ritenendo questo aspetto molto significativo – ha altresì evidenziato un importante aumento di fornitura idropotabile a favore del comune di Nocera Terinese a partire dal mese di giugno 2020, che è passata dalla fornitura storica di circa 7 l/sec ad una nuova più corposa fornitura di circa 11 anche 12 l/sec. Nello stesso periodo, è emerso nel corso della riunione, i tecnici del Comune di Nocera Terinese hanno sottolineato di aver riparato circa 60 perdite. Relativamente alla rottura dell’acquedotto, che avrebbe causato la frana e la conseguente chiusura dell’autostrada, il Comune ha riparato, nella giornata di ieri, una importante perdita e ne ha identificata una ulteriore oggi, in una zona coincidente con la testa del corpo di frana.
Home In Primo Piano Notizie

Giornata Mondiale dell’Acqua, Calabretta: “Dovere morale garantirla alle future generazioni”

“La tutela delle risorse idriche non è solo un dovere di legge, ma soprattutto morale nei confronti delle future generazioni”, lo afferma il commissario della Sorical Cataldo Calabretta nella Giornata Mondiale dell’Acqua. “Lo sfruttamento eccessivo delle falde, con i cambiamenti climatici in atto – ricorda Calabretta – può portare al deterioramento dell’acqua prelevata e in futuro occorrerà investire in impianti sempre più sofisticati per renderla adatta al consumo umano. Da anni Sorical è costretta a immettere in rete il doppio dell’acqua di quanta realmente ne serve per il consumo umano, ma il prezzo che paghiamo è altissimo, sia in termini ambientali, infrastrutturali che di costi energetici e gestionali. Calcoliamo che da giugno a settembre il 50% dell’acqua potabile che eroghiamo viene utilizzata per l’irrigazione e migliaia di persone non riescono a ricevere con continuità il servizio. Sprechi e dispersioni sono il principale problema delle carenze idriche stagionali.” “In Calabria – continua il commissario della Sorical – non è più rinviabile il riordino della gestione delle risorse idriche. Occorrono investimenti importanti per ammodernare i 157 acquedotti regionali che con i 6000 chilometri di condotte rappresentano un patrimonio strategico per il futuro della Calabria. Oggi l’Europa ci dà la possibilità di avere risorse importanti, noi dobbiamo essere bravi a intercettarli, programmarli e spenderli bene. La trasformazione di Sorical, in società interamente pubblica – conclude Calabretta – ha l’obiettivo di creare il gestore unico del servizio idrico integrato e di dare ai calabresi il migliore servizio.”
Sorical completa manutenzione straordinaria su Ipot. Investito 1 milione di euro e33135f8 38e3 4a00 ad5d b2ffcf0b2a11
Home In Primo Piano

Sorical completa manutenzione straordinaria su Ipot. Investito 1 milione di euro

Sorical: 1 milione di euro investiti per manutenzione straordinaria agli impianti di potabilizzazione. Completato oggi intervento a ipot Catanzaro Sorical ha ultimato i lavori di manutenzione straordinaria all’impianto di potabilizzazione Santa Domenica di Catanzaro e da questa mattina l’impianto lavora a regime.  L’intervento ha riguardato la ristrutturazione funzionale di una delle tre linee di chiariflocculazione con il completo rifacimento degli organi meccanici della vasca ed il risanamento della vasca stessa. L’intervento, durato quasi un mese, nonostante il completo fermo di una delle tre linee operative dell’impianto, non ha creato particolari disagi alla popolazione di Catanzaro grazie al piano di emergenza che Sorical ha dapprima concordato con l’ufficio acquedotti del Comune e poi messo in atto. Alcune zone di Catanzaro, con puntuali manovre, sono state alimentate da altri sistemi acquedottistici che hanno quasi del tutto annullato i disservizi.  L’impianto Santa Domenica di Catanzaro negli ultimi mesi ha visto susseguirsi più interventi di manutenzione ed altri ne seguiranno nei prossimi mesi nell’obbiettivo di dare maggiore affidabilità al complesso, realizzato negli anni ’80 dello scorso secolo ed oggi bisognoso di una robusta azione di rinnovo. Quest’ultimo intervento, dedicato per come detto ad una delle sezioni di processo, è stato preceduto solo pochi mesi addietro dall’attivazione di un altro contratto concentrato sulle componenti edili dei fabbricati e delle camere di manovra di cinque tra i maggiori impianti di potabilizzazione per un valore di 1 milione di euro. Gli interventi hanno riguardato sia le componenti edili che idrauliche degli impianti Neto al servizio della città di Crotone, Savelli, Cutro, Cerisano e Casali. L’appalto di circa 1 milione di euro, rallentato a causa della pandemia, è stato chiuso nelle scorse settimane. Nel corso di una riunione in Sorical, l’ingegnere Francesco Rocca, responsabile della gestione Ipot della Sorical ha illustrato il completamento dei lavori all’area operativa della Sorical diretta dall’ing Sergio De Marco e al commissario avv. Cataldo Calabretta.  “Gli interventi di manutenzione straordinaria – spiega l’ing Rocca – hanno riguardato quegli impianti dove maggiori erano le esigenze di intervento. Sono state ristrutturate le parti edili degli edifici di servizio, le strutture delle vasche di chiariflocculazione, camere di manovra con il conseguente risanamento di pareti, intonaci, impermeabilizzazioni e lavori di messa in sicurezza degli ambienti di lavoro. L’intervento ha consentito si risolvere alcuni problemi che gli impianti presentavano”.  Sull’Ipot Neto, il maggiore impianto della Calabria, distribuisce circa 600 litri al secondo, sono stati fatti interventi  sia sui fabbricati che sui pulsator e alla sezione di filtrazione.  Il commissario Calabretta sottolinea come Sorical, “nonostante sia in liquidazione da 10 anni, continua a garantire il servizio idrico a quasi la totalità dei Comuni calabresi investendo le poche risorse disponibili nel mantenimento del patrimonio acquedottistico che ha un valore strategico inestimabile che non può essere depauperato” Ipot Santa Domenica: vasca di chiariflocculazione ristrutturata
Alaco, Calabretta incontra operai. Ecco il punto sui lavori img 0575
Home In Primo Piano Notizie

Alaco, Calabretta incontra operai. Ecco il punto sui lavori

Il commissario della Sorical, Cataldo Calabretta, ha fatto visita questa mattina al cantiere dell’acquedotto Alaco nel Comune di Brognaturo. Da sei giorni, due imprese specializzate sotto la direzione tecnica degli ingegneri della Sorical stanno lavorando per ripristinare il servizio idrico dopo la rotture di due condotte causate dalla frana di un costone. Il commissario era accompagnato dal geometra Tommaso Laporta, già responsabile dell’ufficio di Catanzaro della Sorical e memoria storica dell’acquedotto avendo lavorato alla sua costruzione negli anni 70 con la ex Casmez e poi con l’ufficio acquedotti della Regione Calabria. Calabretta ha incontrato l’ingegnere Massimo Macri, Capo compartimento centro della società  e il geometra Domenico Isola responsabile dell’ufficio di Vibo. Calabretta si è intrattenuto anche con gli operai, ringraziandoli, per lo sforzo che si sta facendo, lavorando al gelo e sotto la pioggia da sei giorni al fine di garantire il servizio pubblico essenziale.    Il responsabile dell’Ufficio di Vibo, Domenico Isola ha illustrato gli ultimi dati del telecontrollo dal quale emerge che l’adduzione è regime già da ieri sera.  Inoltre Isola ha spiegato che se alcune zone della città ancora non hanno sufficiente acqua ciò è dovuto alle cisterne private dei palazzi che impediscono l’entrata in pressione della rete idrica comunale. Rispetto ai lavori sull’altra condotta Alaco (ramo entroterra e Piana di Gioia Tauro), l’ing Macri ha spiegato che anche questa condotta DN 700 risulta danneggiata in più punti ed è necessario la sostituzione integrale come quella per Vibo. Pertanto si è già provveduto alla rimozione di circa 100 metri di tubazione danneggiata e al posizionamento della nuova. Nella giornata di domani si eseguiranno le saldature e si avvierà la costruzione dei blocchi di ancoraggio. Solo dopo queste lavorazioni sarà possibile erogare l’acqua anche su questo ramo dell’acquedotto. “Sorical – ha detto Calabretta – sta ancora una volta dimostrando di poter gestire non solo gli investimenti per gli acquedotti, ma anche affrontare e risolvere gravi emergenze. Sorical è il candidato naturale per la gestione del servizio idrico integrato della Calabria”. I lavori di oggi sulla condotta Alaco ramo per entroterra Vibonese e Piana di Gioia Tauro
Alaco: Fermati i lavori per avverse condizioni meteo img 0471
Home In Primo Piano Notizie

Alaco: Fermati i lavori per avverse condizioni meteo

La Direzione Lavori del cantiere Sorical che sta ripristinando l’acquedotto Alaco ha informato le Prefetture di Vibo e Reggio Calabria che alle ore 18 ha disposto la sospensione dei lavori a causa del peggioramento delle condizioni meteo che non consentono in alcun modo ai mezzi meccanici di poter trasportare il cemento per la gettata dei blocchi di ancoraggio in piena sicurezza. I lavori riprenderanno domani mattina alle prime luci del giorno quando verrà ripristinata la pista per l’accesso al sito del cantiere al momento impraticabile.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archivie o dal dacquando il browser, sotto forma di biscotti. Controlla qui i servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi