Avvisi all'utenza

Maltempo, torbidità alle sorgenti S. Nocaio e Peschiera

Le abbondanti piogge che nelle ultime ore si sono abbattute sul nord della Calabria stanno causando l’intorbidimento di alcune sorgenti di importanti acquedotti regionali. In particolare una squadra tecnica della Sorical è intervenuta oggi con manovre di sezionamento, bonifica e disinfezione di tratti dell’acquedotto Santo Nocaio che alimenta Scalea, Santa Domenica Talao, San Nicola Arcella, Praia a Mare e Papasidero. Sorical, anche nella giornata di domani, procederà a monitorare il fenomeno e a bonificare i siti interessati dal fenomeno. Nella fase dei lavori si potrebbe verificare l’interruzione dell’erogazione potabile.

Problemi di torbidità anche delle sorgenti dell’acquedotto Peschiera che alimenta in parte San Lucido e Falconara Albanese. Sempre nella zona del Tirreno Cosentino, un’altra squadra della Sorical è intervenuta anche sull’acquedotto Pantanelle, diramazione per Grisolia e Santa Maria del Cedro per riparare una rottura della condotta.

Home In Primo Piano Notizie

Alta torbidità, ferma erogazione in alcuni comuni

Il maltempo, che si è abbattuto nelle ultime ore sulla Calabria, sta continuando a causare problemi all’erogazione idropotabile di alcune zone. Lo comunica la Sorical, società regionale che eroga l’acqua potabile ai serbatoi di 385 comuni calabresi.

Da questa mattina, a causa dell’alta torbidità registrata alle sorgenti, è ferma l’erogazione dell’ acquedotto Peschiera per i serbatoi dei comuni di Falconara Albanese e San Lucido. Sempre l’alta torbidità, però, dell’acqua grezza del fiume Trionto, impedisce la corretta potabilizzazione dell’impianto omonimo, ubicato nel territorio di Longobucco, al servizio dei comuni di Acri, Bisignano, Luzzi, Rose, Santa Sofia d’Epiro, San Demetrio Corone, San Giorgio Albanese. Anche l’impianto di potabilizzazione Casali, al servizio principalmente del comune di Casali del Manco, ha subìto più fermi nelle ultime ore per l’alta torbidità.