fbpx
[object object] Catanzaro, ripresa alle ore 6 l’erogazione verso i serbatoi 0003 900x600
Home In Primo Piano

Catanzaro, ripresa alle ore 6 l’erogazione verso i serbatoi

Sono stati ultimati alle ore 2:30 i lavori di sostituzione del tratto di condotta che trasporta l’acqua grezza dalla diga del Passante all’impianto di potabilizzazione di Santa Domenica di Catanzaro. Alle ore 3 una squadra operativa della Sorical, dalle vasche di Magisano, ha avviato le graduali manovre di riempimento e messa in carico della condotta, lunga oltre 13 chilometri. Una fase lenta e delicata per evitare la formazione di bolle d’aria nella condotta che avrebbero potuto danneggiarla nuovamente. Alle 4.45 è iniziato il riempimento della vasche di accumulo dell’acqua grezza c/o l’impianto di Santa Domenica e quindi avviato il processo di potabilizzazione con il riempimento delle vasche di carico dell’acqua potabile. Alle ore 6 è partito il grande impianto di pompaggio che spinge l’acqua verso i serbatoi della città di Catanzaro e sono state aperte le adduzioni verso i nodi degli altri Comuni serviti dallo stesso schema acquedottistico: Sellia Marina, Simeri Crichi, Cropani e Sersale. Questa operazione di riavvio delle varie adduzioni dall’impianto verso i serbatoi ha avuto una durata complessiva di circa 2 ore.
Con la consegna dell’acqua ai serbatoi è quindi terminata la competenza gestionale della Sorical, iniziando quella degli uffici tecnici dei Comuni che gestiscono le loro reti di distribuzione che raggiungono le abitazioni.
Ciò che deve essere chiaro ai cittadini è che a seguito dello svuotamento della rete idrica comunale, bisognerà attendere dapprima un riempimento – anche solo parziale – dei serbatoi ed il successivo riempimento e carico idraulico della rete per avere l’acqua disponibile ai rubinetti di casa. All’inizio dell’erogazione saranno avvantaggiate le zone più basse della città, mentre per i quartieri in quota bisognerà attendere la completa entrata in pressione delle rete idrica.

[object object] Sorical a Codacons: “Su Cosenza in corso un notevole sforzo tecnico” POLITECNICO 900x600
Home Notizie

Sorical a Codacons: “Su Cosenza in corso un notevole sforzo tecnico”

Destituite di qualsiasi verosimiglianza tecnica, ingenue nel tono pretenzioso, abiette nel tempismo scelto.
Così appaiono le infantili considerazioni del Codacons Calabria in relazione alla necessità di fornire l’acqua “h24” ai cittadini di Cosenza.
Il responsabile del Codacons Calabria attribuisce ad una volontà, quasi ordita con fine criminale, la mancata distribuzione idrica ottimale in città.
E quindi presuppone che sia possibile, ma deliberatamente non praticato, il superamento di un problema strutturale che perdura da decenni. Un problema che, anzi, proprio negli ultimi anni, ha conosciuto un apprezzabile miglioramento, per diversi motivi: la realizzazione di nuove porzioni di rete da parte dell’Amministrazione comunale e della Regione, la distrettualizzazione della rete realizzata su proposta di Sorical, le nuove modalità di manovra oggi adottate, con un migliore sincronismo nel funzionamento dei serbatoi comunali e di quelli regionali a gestione Sorical.
Va precisato che, allo stato attuale, i soli acquedotti regionali forniscono circa 360 litri al secondo – portata che, a beneficio del Codacons, e senza qui richiamare le basi delle Costruzioni idrauliche, ricordiamo essere costante (“h24”) per definizione.
Sorical e Amministrazione comunale stanno collaborando, con notevole impiego di personale e strumenti, per pervenire ad una fornitura continua fino alle ore 20 per tutti i quartieri della città nuova, proprio a garanzia di quelle utenze sprovviste di impianti autoclave privati – utenze che, in passato, avevano erogazione idrica solo per poche ore al mattino.
Ciò non può escludere che, in concomitanza con interventi di manutenzione della rete idrica o degli acquedotti, possano verificarsi disservizi localizzati o diffusi in uno o più quartieri, che potrebbero risultare comprensibilmente gravosi nel periodo corrente. Di tali interruzioni o riduzioni della fornitura è data sempre regolare informazione agli enti interessati e agli organi di informazione.
Sono altresì in corso gli interventi di “ingegnerizzazione” della rete operati dalla Regione Calabria, con un investimento di 30 milioni di euro per i cinque comuni capoluogo di provincia.
In altri termini, apprenda il Codacons, il riequilibrio di una rete idrica di grandi dimensioni è un processo graduale, che richiede investimenti, da tempo in corso, proporzionati alla vetustà delle infrastrutture, e non già solleciti di lapalissiana auspicabilità quanto di impraticabile immediata concretizzazione. Inutile e controproducente, quindi, vagheggiare una immediata restitution ad integrum della rete idrica cittadina.
Colga l’occasione, il Codacons, sempre attento ai bisogni dei cittadini, restando in un ambito più pertinente e proporzionato alle proprie competenze, per invitare tutti ad un uso parsimonioso della risorsa idrica, al netto delle aggiuntive esigenze igieniche del periodo in corso.
E ciò soprattutto in considerazione della siccità in corso dal mese di gennaio, che causerà una marcata riduzione della disponibilità idrica nei mesi estivi ed autunnali, già prevedibile presso i gruppi sorgentiferi che alimentano gli acquedotti a servizio della città di Cosenza.
*direttore Area Operativa Sorical

[object object] In corso i lavori sul fiume Alli, cantiere attrezzato per lavorare anche di notte ALLI EVIDENZA 900x600
Home Notizie

In corso i lavori sul fiume Alli, cantiere attrezzato per lavorare anche di notte

È complessa la riparazione in corso lungo la condotta DN 700 mm che trasporta l’acqua grezza dall’invaso del Passante all’impianto di potabilizzazione di Santa Domenica, posto al servizio di una parte rilevante della Città di Catanzaro e di numerosi altri centri della Costa jonica catanzarese
Attualmente sono in fase di ultimazione gli scavi per mettere a nudo la condotta nel punto della rottura e per una lunghezza di sicurezza ai lati della rottura stessa.
Si procederà alla sostituzione di una intera tratta della condotta ammalorata attingendo agli stock dell’azienda. Sono in arrivo sul posto squadre con fari e fotoelettriche per consentire di procedere anche nelle ore notturne. Due squadre di saldatori procederanno alla saldatura delle sezioni di tubo sui due lati per accelerare i tempi Si valuta che i lavori procederanno per parte della notte e che nelle prime ore del mattino di domani l’erogazione dall’impianto di Santa Domenica possa riprendere a pieno regime.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archivie o dal dacquando il browser, sotto forma di biscotti. Controlla qui i servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi