fbpx
Visita alla Diga del Menta di prof dei Balcani img 3504 scaled
Home In Primo Piano Notizie

Visita alla Diga del Menta di prof dei Balcani

“Se quest’anno di incredibile siccità la città di Reggio Calabria la affronta con tranquillità è grazie ai 17 miliardi di litri della diga del Menta”, lo ha detto il direttore dell’area Operativa della Sorical ing Sergio De Marco incontrando docenti dell’università balcaniche in visita alla Diga del Menta. La visita tecnica alla Diga del Menta (organizzata dal responsabile Dighe e Invasi della Sorical, Ing Andrea Fiorino e dal responsabile dell’invaso geometra Demetrio Geria) è inserita in un progetto coordinato dall’Università di Belgrado ed è coadiuvato dalle Università di Nis (Serbia), Novi Sad (Serbia), Sarajevo (Bosnia), Banja Luka (Bosnia), Skopje (Nord Macedonia), Sofia (Bulgaria), Vienna (Austria) e Reggio Calabria (Italia). L’iniziativa è promossa dal Prof. Paolo Porto, Docente di Sistemazioni Idraulico-Forestali e di Difesa del suolo e Riassetto Idraulico dell’università Mediterranea, nonché Responsabile scientifico del progetto.“L’attività progettuale – spiega il professore Paolo Porto – si è articolata in una serie di meeting preparatori, di formazione docenti e di visite tecniche, mirati alla realizzazione di un Master Internazionale avente l’obiettivo di formare figure professionali di esperti in materia di controllo dell’erosione del suolo e delle piene fluviali”. “La diga del Menta riscuote un grande interessa accademico, ci stiamo attrezzando affinché le più importanti infrastrutture regionali in gestione a Sorical possano essere una palestra per gli studenti universitari calabresi”, ha commentato il commissario della Sorical Cataldo Calabretta. Da sx Andrea Fiorino, Sergio De Marco e Demetrio Geria di Sorical
L’acqua del Menta nella zona sud di Reggio DIGA DEL MENTA EVIDENZA 2
Home In Primo Piano Notizie

L’acqua del Menta nella zona sud di Reggio

La siccità che interessa gran parte del territorio calabrese sta causando una calo consistente di portata di alcune sorgenti dell’area sud della costa jonica reggina. Tra gli acquedotti colpiti il “Tuccio” che è passato da 250 a 150 litri al secondo con effetti di carenza idrica tutti i centri costieri fino alla zona sud di Reggio. Sorical, in accordo con il Comune, ha proceduto negli ultimi giorni alla rimodulazione delle fonti di approvvigionamento alimentando con l’acqua potabile del Menta la sud di Reggio. Tale manovra consente ai comuni a sud della città metropolitana, a partire da Melito Porto Salvo, di ripristinare la dotazione idrica in questo periodo di magra delle sorgenti. Contemporaneamente il Comune di Reggio Calabria ha attivato alcuni pozzi in emergenza per consentire tale rimodulazione a parità di utilizzo dell’acqua dall’invaso del Menta.  Sorical raccomanda ai calabresi, soprattutto in questo periodo estivo, l’uso responsabile dell’acqua potabile per evitare disequilibri di erogazione in zone idraulicamente svantaggiate.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archivie o dal dacquando il browser, sotto forma di biscotti. Controlla qui i servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi