fbpx
Posted on /by Sorical spa/ in Notizie

Quattro sindaci del catanzarese chiedono l’acqua dell’Alaco per il versate ionico

“Attivare il ramo jonico dello schema acquedottistico alimentato dall’invaso dell’Alaco e dal relativo impianto di potabilizzazione rappresenta l’unica risposta strutturale e definitiva per la soluzione dei problemi idrici dei comuni di Isca sullo Jonio, Sant’Andrea Apostolo sullo Jonio, Badolato e Santa Caterina”, è la richiesta che arriva dai sindaci Vincenzo Mirarchi, Nicolò Ramogida, Gerardo Mannello e Francesco Severino che questa mattina hanno incontrato nella sede della Sorical il Direttore dell’area operativa Sergio De Marco e il responsabile dell’ufficio di Zona Tommaso Laporta. Le quattro comunità, soprattutto nei mesi estivi, hanno rappresentato i sindaci, hanno seri problemi di approvvigionamento idrico nei centri storici (Badolato e Santa Caterina) e nella zona marina per Isca sullo Jonio e Sant’Andrea. Dopo un’articolata analisi tecnica ed economica, alla quale ha partecipato anche il commissario di Sorical Luigi Incarnato, si è fatta una stima degli investimenti per rifare oltre 11 chilometri di condotta dell’acquedotto, già costruito tra gli anni ‘70 ed ‘80 del secolo scorso ma mai entrato in funzione per i ritardi dell’entrata in esercizio della diga dell’Alaco. Oggi, con l’avvenuto collaudo della diga e l’invaso nelle sue piene condizioni di esercizio, ci sarebbe la possibilità di mettere in esercizio il ramo Jonico dell’acquedotto ma le condotte sono pressoché inservibili dal momento che le tubazioni vuote vanno soggette molto rapidamente alla corrosione e da qui il progetto di sostituzione delle stesse.

La proposta di intervento, per un importo dell’ordine dei due milioni di euro, è stata inoltrata dai comuni alla Regione essendo Sorical, in questa fase, impossibilitata a sostenere in proprio un tale investimento per attivare lo schema Jonico dell’Alaco

Quattro sindaci del catanzarese chiedono l’acqua dell’Alaco per il versate ionico 09 510x340   Quattro sindaci del catanzarese chiedono l’acqua dell’Alaco per il versate ionico 10 510x340

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archivie o dal dacquando il browser, sotto forma di biscotti. Controlla qui i servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi